Linux Fedora 10 su un Sony Vaio NS11

Oggi mi sono “divertito” a istallare 10 sul Sony Vaio NS11 del mio amico, un bel portatile sottile, bel display da 15.4 pollici 16:10 (1280×800), ottimo prezzo, unico difetto che viene venduto con M$ Vista preistallato.
Penso che sia sbagliato legare un computer a un sistema operativo obbligando all’acquisto contemporaneo, ma non è questo il posto per parlarne.


Dvd di Fedora 10 i386 sottomano, cavo di rete allacciato, pochi clic e sono già a definire la partizione logica del capiente hard disc da 250 Gb, modifico la / (root) dandogli poco più di 15 Gb e il resto l’ho allocato per la /home aggiungendola all’elenco.
Modifico anche l’estensione dei blocchi da 32 a 8 Mb, tanto non influisce sulle prestazioni.

Per fare prima non scelgo nessun repositorio aggiuntivo né cosa istallare, lascio selezionato i pacchetti per “produttività e ufficio” e dopo 20 minuti e un reboot sono nella schermata di accettazione licenza e creazione utente.
Entro con l’utente appena fatto, e inizio subito a sistemare il resto delle cose, per rendere il pc un ottimo desktop.
Intanto sistemo il salvaschermo levando il blocco con richiesta password e scelgo quello con il cosmo. Poi da sistema > amministrazione > SeLinux disabilito SeLinux, che in un desktop mi sembra sufficiente avere un firewall funzionante senza roba aggiuntiva che alla fine mette i bastoni tra le ruote più all’utente che a un improbabile attaccante. Qui ci vuole anche un riavvio.

Network manager in alto mi avvisa che sono collegato col cavo di rete, infatti posso navigare e iniziare quindi a scaricare gli : terminale aperto, superutente “su -” e subito un bel

yum -y update

Mentre aspetto la fine mi procuro i link giusti per importare i repositori con i codec non liberi che permetterà al mio amico di vedere Dvd e ascoltare mp3. Ricordo ai “puristi” che Fedora compie sempre grossi sforzi per fare in modo che sul Dvd di istallazione non ci sia roba con problemi di copyright…
Intanto vedo di far funzionare il wireless di Centrino: apro sistema > amministrazione > rete e vedo che c’è solamente la scheda di rete (eth0), però so che Centrino è riconosciuto nativamente e quindi clicco su nuovo > wireless dal menù a sinsitra vado avanti e nella lista trovo subito Centrino da associare a wlan0. Così ho creato un nuovo dispositivo wlan0, ne edito le proprietà mettendo che possa essere fatto partire anche dall’utente (il 4o spuntino). Salvo, stacco il cavo di rete (per non creare dei falsi positivi), faccio ripartire la rete da terminale

service network restart

e noto che cliccando col sinistro sulla barra nell’icona di Network manager riesco a vedere tutte le reti che passano da casa mia, compresa la mia che seleziono, mi si apre la finestra per immettere i dati di configurazione e la password, inserisco tutto, salvo e la connessione wireless parte. Out of the box! 🙂

Per avere tutte le belle aggiunte per il multimedia, mi servono 2 repo: Rpm Fusion e Livna. Il primo è una fusione (appunto) di Livna e altri, però da solo non basta in quanto cose come libdvdcss sono ancora solo in Livna, quindi va messo. Meglio però aggiungere poco altro perché alcuni repo rischiano di andare in conflitto tra loro.

rpm -ivh http://download1.rpmfusion.org/free/fedora/rpmfusion-free-release-stable.noarch.rpm
rpm -ivh http://download1.rpmfusion.org/nonfree/fedora/rpmfusion-nonfree-release-stable.noarch.rpm
rpm -ivh http://rpm.livna.org/livna-release.rpm

Eccoci quindi pronti a istallare un bel po’ di roba, per video e audio.
Per primo però Yum extender, interfaccia grafica che fa sempre comodo e non fa di certo rimpiangere Synaptik:

yum -y install yumex
yum -y install gstreamer-plugins-bad gstreamer-plugins-ugly xine-lib-extras-nonfree
yum install xine xine-lib libdvdcss
yum -y install xmms xmms-mp3

Dentro a Fedora viene sempre Totem come lettore per file multimediali, ma a me non piace e sinceramente l’unica distro con la quale mi ha funzionato bene è stata la Fedora 9, per il resto preferisco Xine di gran lunga. Lo stesso dicasi per Xmms al posto di Rhythmbox.
Sconsiglio vivamente Vlc in quanto anche non volendo è invasivo e anche se disabilitato se gli “sembra” di stare riproducendo musica non vi farà sospendere ibernare o arrestare il pc se non intervenite da root. E non vale nemmeno ucciderlo con un kill -9… Non mettetelo e basta.
Xmms mi pace monto come lettore di file audio e anche per lo streaming di internet radio, perché se è vero che Xine apre tutto e Xmms meno, occupa molte meno risorse…

Per mettere il plugin Adobe Flash a Firefox:

rpm -ivh http://linuxdownload.adobe.com//i386/adobe-release-i386-1.0-1.noarch.rpm
rpm --import /etc/pki/rpm-gpg/RPM-GPG-KEY-adobe-linux
yum install flash-plugin

NB: per i 64 bit NON usate più nspluginwrapper per far funzionare il plugin a 32 bit, visto che c’è quello a 64 bit che anche se non ufficiale funziona benissimo!

Per far sì che lo streaming con protocollo mms venga ben letto da Firefox, cioè giustamente passato a un programma esterno, si fa così:
nella barra di Firefox digito

about:config

poi clicco col destro e scelgo nuovo > booleano, inserisco questa stringa

network.protocol-handler.app.mms

scelgo “true” nella prossima finestra e siamo a posto.
Se Firefox prima di farvi mettere le mani sulla sua config vi avvisa che potreste invalidare la vostra garanzia e vi fa promettere che sapete quello che fate, voi non preoccupatevi e ditegli di sì… 🙂
Quando trovate uno streaming ditegli di aprirlo non con il lettore multimediale che vi propone lui, ma andate su “other”, sfogliate l’albero cliccando su filesystem e poi usr > bin e selezionate Xine (o Xmms).

Quando vado in palestra e alla webradio c’è la mia trasmissione preferita, per registrare lo streaming audio c’è l’ottimo Streamripper, che si porta dietro un bel gestore di stream audio Streamtuner e purtroppo un programma doppione come Audacious, che se volete potete rimuovere forzatamente subito dopo:

yum -y streamripper streamtuner
rpm -e --nodeps audacious audacious-libs audacious-plugins

A me registra in formato aac, di buona qualità e ancora più compresso del mp3, che poi posso riascoltare con Xine.

Infine consiglio Thunderbird per la posta e K3b per masterizzare i Cd-Dvd e fare Cd audio da mp3:

yum -y install thunderbird k3b k3b-libs k3b-extras-freeworld

Ed ecco decisamente un bel desktop! Può essere fatto molto altro, ma per cominciare è più che abbastanza.
Il mio amico da casa mi ha detto che anche la connessione bluetooth col suo cellulare funziona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *