È passato un anno e la “vista” non migliora…

Che motivo c’è per scrivere un articolo su un argomento che non interessa a nessuno? Curiosità? Farsi due risate? Schiarirsi la vista sugli eventi? O anche consegnare ai motori di ricerca un altro commento su eventi che dovrebbero essere in bella vista?…
Chi lo sa, fatto sta che è passato un anno e non basta il tempo di uscita, non bastano pacchetti di servizio, non c’è niente da fare questa vista rimane avvolta nella nebbia e non si riesce a vendere.

Ma come? Non è accattivante? Non è spettacolare? Non è “migliore”?…

Ho appena finito di ascoltare un servizio della nostra trasmissione preferita (Nea Polis, manco a dirlo…) che sottolinea e adduce come motivo dello scarso successo la lentezza rispetto al predecessore.
Ma è solo una vista lenta a mettersi a fuoco? E la lentezza, chi la fa, non sarà che richiede apparecchi un po’ troppo pesanti e costosi per farsi utilizzare al meglio? Non sarà che tanta gente non ha la minima intenzione di spendere soldi per aggiornare i loro, per avere cosa poi? Si riporta che in un anno solo il 14% delle ditte ha dischiuso la finestra a questa nuova fantastica vista, tanto da indurre il vice presidente ad ammettere che “il mondo evidentemente non era preparato”.
Il mondo poco pronto o la vista poco adeguata? Oppure troppi colori, troppe trasparenze traslucide forse complicano un poco quieta benedetta messa a fuoco? E dire che ce l’avevano messa tutta per recuperare i ritardi sulla data prevista di uscita, tagliando qua e là cose tutto sommato interessanti e appetibili come il nuovo “rivoluzionario” file system atteso ormai da una decina d’anni, e guarda caso lasciando le cose che fanno più bene (o male?) alla vista come appunto i supereffetti grafici, che tra l’altro una tra le diverse live di offre da ben più di un anno a un prezzo in risorse ben minore.
Sarà una strategia di mercato imporre il nuovo sistema allo stesso prezzo del vecchio, però c’è chi dice che la versione senza ammennicoli non la vogliono in molti, e che in sostanza il prezzo del prodotto cercato è ben maggiore.
Ma c’è di più: qualcuno ha comprato apposta degli apparecchi con un bollino che garantiva la piena compatibilità con la vista promessa, e una volta messo il naso fuori di finestra, sorpresa, ha scoperto che così non era, si è incavolato un bel po’ e, sapete come funziona negli Stati uniti, i consumatori non ci mettono molto a fare cause collettive e in definitiva la questione finirà in tribunale. Pessima pubblicità…

Vogliamo anche parlare di due tre cosette che ci vengono in mente? A chi non è capitato di avere qualche volta una vista simile? Come non accorgersi che è difficile, sempre più difficile metterci le mani, che per fare in modo che non ce le metta l’utente, diciamo, più di base, si complicano inutilmente le cose anche a chi potrebbe con due clic sistemare tutto?
Eh sì, inutilmente, perché secondo voi i guai, i blocchi, i virus e il bsod vengono fuori perché un utente ha fatto fuori un file da una cartella di cui non sa nemmeno l’esistenza e di cui ignora l’utilità? Ci andrà a mettere le mani secondo voi?
E che senso ha cambiare tutti i nomi e le disposizioni degli strumenti di controllo e delle procedure? Se funzionano, perché volete complicare l”esistenza mescolando la vista di pulsanti e ammennicoli vari? Così per caso i virus non li trovano più?…
Da utente Linux clicco su sistema > amministrazione o preferenze e ho tutto lì. E’ sbagliato?… Non capisco perché fare le cose più complesse…

C’è addirittura chi si è preso il disturbo di bollare questo flop come qualcosa di “terribile” nel senso “se lo conosci lo eviti, anzi aspetta che ti informo io prima di fare menate”, ed ecco la top ten dei disastri tecnologici.

Picchia e mena, soddisfatti poco soddisfatti punto, le rincorse nervose a un altro tipo di vista, forse più datata ma per lo meno molto più funzionale, non sembrano riscuotere molta fortuna, in quanto se hai gli occhiali per vedere in 3D, in 2D mi risulta che ci vedi molto male e quindi ci sono problemi sia a tornare indietro sia a sceglierne una differente, perché ormai quella ci sta e quella sei obbligato a prendere. Nonostante una simpatica caratteristica, mia vista per la verità, che ti permetterebbe di tornare indietro e riprendere la finestra che avevi.

E’ possibile che uno si debba tenere per forza la brutta vista che gli è toccata?
Beh no, sento voci che mi dicono che un’alternativa c’è. Qui lo sappiamo bene.
Altrimenti noi col nostro gruppo e i migliaia di altri come noi a giro per il mondo, che ci stiamo a fare?… 🙂
Alla larga dalle lentezze e dalle insicurezze informatiche. Passate a Linux. Ed è anche più ecologico perché ci potete riciclare i vostri vecchi computer! 🙂

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *