The Document Foundation annuncia LibreOffice 3.3

LibreOfficeEcco il comunicato stampa arrivatoci direttamente da Vignoli, referente italiano della fondazione.

La prima versione stabile della suite libera per ufficio è finalmente disponibile per il download

Milano, 25 gennaio 2011 – lancia 3.3, la prima versione stabile della suite libera per ufficio sviluppata dalla comunità. In meno di quattro mesi, il numero degli sviluppatori che lavorano a è passato da meno di venti alla fine di settembre 2010 a oltre cento, e ha permesso di anticipare la data del rilascio rispetto alle previsioni.
LibreOffice 3.3 offre diverse nuove funzionalità, ed è una tappa molto importante per il futuro del progetto, per almeno tre motivi:

– la comunità degli sviluppatori è riuscita a sviluppare un processo indipendente, e a metterlo in atto in tempi estremamente brevi (rispetto alle dimensioni del codice e alle ambizioni del progetto);

– grazie al numero dei nuovi collaboratori attratti dal progetto, il codice sorgente è stato rapidamente ripulito e alleggerito, e oggi rappresenta una base più solida per I futuri sviluppi di LibreOffice;

– l’installer per Windows, utilizzato dal maggior numero di utenti, è stato integrato all’interno di un unico file che contiene tutte le versioni linguistiche, per cui riduce sia le esigenze di spazio sui siti per il download da 75 a 11GB che i tempi per la distribuzione delle nuove versioni.

Caolán McNamara di RedHat, uno dei leader della comunità degli sviluppatori, ha commentato: “Siamo pronti: è la nostra prima versione stabile, e siamo pronti per raccogliere il feedback degli utenti, e per integrarlo rapidamente nel software. La prossima versione, con queste modifiche, è prevista per febbraio, e poi passeremo a un programma di rilasci prevedibile e pubblicato in modo trasparente, basato sul calendario e non sulle funzionalità, come richiesto dagli utenti e dall’Engineering Steering Committee”. La roadmap di LibreOffice è disponibile a questo indirizzo: http://wiki.documentfoundation.org/ReleasePlan.

LibreOffice 3.3 offre diverse nuove funzionalità originali. Le 10 più apprezzate dai membri della comunità sono, in ordine sparso: la capacità di importare e di modificare i file SVG; la finestra di dialogo per definire formato e numerazione delle pagine sommario in Writer; un nuovo Navigatore per Writer; una migliore gestione dei fogli e delle celle in Calc; e i filtri di importazione per MS Works. In aggiunta, il pacchetto integra numerose estensioni, tra cui l’importazione dei PDF, la schermata di controllo delle presentazioni, e un migliore report builder. Una lista completa di tutte le nuove funzionalità di LibreOffice 3.3 è disponibile nella pagina: http://www.libreoffice.org/download/new-features-and-fixes/.

LibreOffice 3.3 fornisce anche tutte le nuove funzionalità di .org 3.3, come la nuova gestione delle proprietà personalizzate, l’embedding delle font PDF standard nei documenti PDF, la nuova font Liberation Narrow, una protezione migliore dei documenti Writer and Calc, la gestione automatica dei decimali per il formato “generale” di Calc, 1 milione di righe in un foglio elettronico, le nuove opzioni per l’importazione dei CSV in Calc, l’inserimento degli oggetti in Chart, le etichette gerarchiche delle assi sempre in Chart, una migliore gestione del layout delle slide in Impress, un nuovo dialogo di stampa più facile da usare, più opzioni per la modifica maiuscolo/minuscolo, e le linguette colorate per i fogli di Calc. Alcune di queste nuove funzionalità sono state sviluppate dai membri del team di LibreOffice prima della nascita di The Document Foundation.

Il team degli sviluppatori di LibreOffice sarà presente al FOSDEM di Bruxelles il 5 e il 6 febbraio, e presenterà la propria attività durante un workshop nel corso del 6 febbraio, con presentazioni e sessioni di hacking coordinate da diversi membri del progetto.

The Document Foundation: http://www.documentfoundation.org.

LibreOffice: http://www.libreoffice.org.

Articoli correlati

2 risposte a The Document Foundation annuncia LibreOffice 3.3

  • gifreeman scrive:

    Fino ad oggi tutto bene. Ma in seguito la comunità ha previsto di integrare le funzionalità grafiche di pacchetti come adobe o corel?

    • Fabrizio Felici scrive:

      Sarebbe interessante che qualcosa in quel settore si muovesse. Visto che sono incotatto diretamente con loro se avrò notizie le pubblicherò.
      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *