Controrepliche sulle violazioni dei server

Mentre Punto informatico pubblica e dà giusto risalto alla notizia della violazione del serverONE Flug, dove si viene a sapere che lì ha anche sede il sito e il remailer anonimo del Progetto Winston Smith (in cache perchè non disponibile adesso), finalmente si leggono le motivate controrepliche alla reazione di Aruba riguardo il proprio operato nella vicenda.

Fiorello Cortiana, senatore dei Verdi a noi ben noto per le sue battaglia contro il decreto Urbani e i brevetti software, ha commentato: “L’abuso subito, da autistici/ inventati e’ un fatto molto grave, soprattutto perche’ non sono rispettati i principali diritti del cittadino riguardo all’essere informato di provvedimenti giudiziari che lo riguardano, ad essere ascoltato e ad essere assistito da un avvocato, questa e’ un’azione che non solo mette a repentaglio la liberta’ dei cittadini ma rende impossibile la verifica della correttezza della acquisizione delle prove.”

Lele Rozza, altro esponente dei Verdi, invece fa sapere: “si lavorerà perchè vengano fatte delle verifiche circa le responsabilità di chi eroga servizi e non rispetta le norme contrattuali. La violazione degli inquirenti circa la di 30000 utenti in Italia è dovuta a atteggiamenti al limite della legalità da parte degli inquirenti stessi e dall’ignoranza di chi dice di svolgere professionalmente un compito e non conosce i diritti che tutelano se stessi e i propri utenti”

Il tutto riportato qui

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *