Hymera, un Linux italiano per il business

Quello che spesso spaventa e previene l’utilizzo del software open, e in particolare, in ambito aziendale, è il fatto che non si percepisce la presenza di un . Se a lavoro c’è un problema, questo va risolto e in fretta, senza aspettare gli aiuti generosamente gratuiti dalla comunità.
Non solo questo certo spinge a rivolgersi a soluzioni con un marchio famoso dietro, anche perché licenza alla mano quello stesso marchio non garantisce nulla dei suoi prodotti. Ci sono aziende come Red Hat, Novell e anche Canonical che forniscono assistenza ai loro Linux, secondo il modello consolidato di dell’: nessun costo di licenza ma soltanto di assistenza.

Ma c’è anche una realtà giovane e tutta italiana che fa questo servizio. La siciliana ha personalizzato Linux Debian creando una propria distribuzione, come fanno già molte comunità, che tra l’altro si presenta molto leggera, amichevole e funzionale perché può essere installata oltre che da Dvd anche da una chiavetta Usb (e sono poche a farlo).
Sono presenti due livelli di supporto. Il primo è quello che conosciamo, della comunità, per Hymera Open. Il secondo, riservato alle loro versioni a pagamento Hymera Desktop ed Evolution (fornita su chiavetta da 8 Gb), comprende assistenza via web (forum ed email) per un annoentro due giorni lavorativi. Non credo in ogni caso sia facile trovare un tecnico che entro due giorni intervenga sul posto, specie se specializzato.
Tutte le versioni sono dotate dei più vari strumenti utili per lavorare, e chi l’ha provata ha avuto un riscontro piuttosto positivo.
E’ prevista tra l’altro anche una versione Server, disponibile tra qualche mese.

Ma basta farsi un giro sul loro sito internet per rendersi conto di ciò che si sta parlando.Hymera, un giovane Linux italiano per il business. Ci voleva proprio!

Link: sito ufficiale Hymera http:///www.hymera.it/

Articoli correlati

10 risposte a Hymera, un Linux italiano per il business

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *